Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ruta (Novomatic): 'Nel gioco divertimento al primo posto'

  • Scritto da Sara

Per l'Ad di Novomatic Italia, Massimo Ruta, nel gioco non bisogna perdere di vista il piacere di divertirsi


Roma - "Il piacere di divertirsi deve prevalere. Spesso la società del Ventunesimo secolo ha creato un puritanesimo che ci ha indotto a pensare che solo un'attività produttiva e lavorativa possa essere considerata positiva, mentre al contrario tutto ciò che attiene al piacere non lo sia. Per questo abbiamo voluto portare in Italia il libro del professor Bolz", sottolinea Massimo Ruta, amministratore delegato di Novomatic Italia e presidente di Admiral Gaming, nell'incontro dedicato al libro intitolato 'Chi non gioca è malato', presentato oggi 22 settembre a Roma, alla Fondazione Marco Besso.

 

POCA CONOSCENZA POLITICA DEL SETTORE - "In Italia, sfatando qualsiasi preconcetto, si gioca in maniera piuttosto omogenea. Ma se analizziamo i dati, forse è la Lombardia la regione dove si gioca maggiormente", aggiunge Ruta. Ma quali sono i giochi che vanno di più? I giochi non si sottraggono alle regole della moda e della stagionalità, anche se ci sono giochi che durano al di là delle mode. Bisognerebbe riuscire ad abbandonarsi alla ricerca del piacere per capire quello che cerca il giocatore. Purtroppo c'è poca conoscenza a livello politico del settore del gioco e questo è un paradosso, dato che sono le stesse persone che poi scrivono leggi sul tema. La regolamentazione è un concetto fondamentale, mentre il proibizionismo è qualcosa di deleterioL'eccesso va sempre evitato e condannato. Chi gioca compra tempo di gioco e quindi di piacere. Il gioco d'azzardo è invece oggi diventato solo qualcosa di negativo. Mentre va fatta una differenza".

 
DIVERTIMENTO CONTROLLATO E LEGALE - Il presidente di Novomatic Italia, Franco Rota sottolinea: "Nel libro del professor Bolz mi ha colpito il partire da una posizione opposta rispetto al dibattito sul gioco nel nostro paese. Un volume capace di riassumere una serie di aspetti che negli ultimi anni di 'caccia all'azzardo' sono spesso dimenticati. Mi riferisco al valore educativo individuale nell'apprendimento, all'importanza evolutiva e alla scelta del gioco con vincita in denaro come divertimento controllato e legale, senza tralasciare gli importanti risvolti economici e industriali".
 
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.