Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar Sicilia accoglie ricorso società di gioco contro incameramento garanzie

  • Scritto da Fm

Il Tar Sicilia accoglie il ricorso di una società di gioco per la sospensione dell'incameramento delle garanzie prestate a favore dei Monopoli di Stato.

 

"Allo stato, può essere accolta l’istanza cautelare di sospensione limitatamente all’incameramento delle garanzie prestate a favore dell’Agenzia, in considerazione dell’entità del danno che subirebbe la società ricorrente a fronte di una misura interdittiva antimafia ancora sub judice. La posizione dei lavoratori risulta considerata e tutelata dalla misura prefettizia della gestione straordinaria e temporanea, espressamente disposta, in conformità all’art. 34, co. 10, d.l. n. 90/14, anche per l’urgente necessità di salvaguardare i livelli occupazionali, sicchè spetta al Prefetto assicurare la prosecuzione del rapporto concessorio e il proficuo impiego del personale dipendente".


Con questa motivazione il Tar Sicilia ha accolto in parte il ricorso di una società di gioco contro Prefettura di Palermo e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l'emissione dell'interdittiva antimafia e il decreto con cui è stata dichiarata la decadenza dalle concessioni per la raccolta di giochi pubblici n. 4081 e n. 4333 del 2007 ed è stato altresì disposto l’incameramento delle garanzie prestate a favore dell’Agenzia, ai sensi dell’art. 20, co. 4, delle convenzioni di concessione.


I giudici hanno fissato per la trattazione di merito del ricorso, l'udienza pubblica del 4 luglio 2017.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.