Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Piemonte: 'Per ora nessun sequestro, ma tanta confusione'

  • Scritto da Sm

Prime dichiarazioni degli operatori di slot machine del Piemonte dopo il via libera alle disposizioni della legge regionale sul gioco.

"Da quello che sappiamo, al momento non ci sono stati sequestri di macchine in territorio regionale, per lo meno per quel che riguarda i nostri associati". Lo dichiara a Gioconews.it il presidente onorario di As.Tro, Mario Negro, in merito all'applicazione della legge piemontese sul gioco, che stabilisce lo stop di migliaia di slot machine sul territorio. 

"Al momento ci sono tante discussioni e problemi, ma di concreto nulla. Ricordiamo che sono circa trecento le aziende di gestori slot machine e una decina quelle di produzione in Piemonte. La situazione è molto delicata e attendiamo di conoscere la risposta del presidente Chiamparino".

Il presidente di Sapar, Raffaele Curcio, sottolinea da parte sua: "Nessuno si è preoccupato della crisi dei posti di lavoro. C'è la necessità di un approfondimento maggiore di quelle che saranno le conseguenze di azioni di questo tipo. Al momento segnalazioni di sequestri non ce ne sono state, ma bisogna anche capire che spegnere oggi le macchine vuol dire che le aziende chiuderanno i battenti definitivamente. Se fossi un comune piemontese, rifletterei bene prima di attuare la normativa regionale, senza aver dato dei canoni e dei parametri ben precisi sulla misurazione delle distanze. Questa attuazione della legge regionale porterà a un contezioso elevatissimo, non risolvendo il gioco d'azzardo patologico e mettendo in atto una crisi occupazionale di vaste proporzioni".

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.