Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ministero dell'Interno: 'Questure accertino rispetto distanze'

  • Scritto da Redazione

Il ministero dell'Interno, con una circolare, stabilisce che per il rilascio della licenza ex art. 88 Tulps le questure devono accertare rispetto distanze da luoghi sensibili.

Il ministero dell’Interno, con una circolare dello scorso 19 marzo, stabilisce che le Questure, ai fini del rilascio della licenza ex art. 88 Tulps per l’esercizio di sale scommesse e di altri giochi leciti, debbano verificare - oltre ai requisiti richiesti dalla legislazione di pubblica sicurezza - il rispetto delle normative regionali o comunali, in materia di distanze minime di tali attività dai luoghi considerati ‘sensibili.

Un orientamente mutato, dopo l'intesa raggiunta in sede di Conferenza Unificata, il 7 settembre 2017, con la quale "sono stati previsti impegni anche a carico delle Regioni e degli Enti locali per realizzare un'equilibrata distribuzione sul territorio delle sale scommesse e degli altri giochi leciti, tenendo conto dell'ubicazione degli investimenti esistenti. L'intesa - non ancora trasfusa nel decreto ministeriale attuativo delle disposizioni - conferma la piena attualità dell'esigenza di adottare sistemi per una razionalizzazione della presenza delle attività in questione nell'ambiente urbano, in un'ottica volta ad evitare le gravi conseguenze sociali determinatesi, anche a seguito di fenomeni di ludopatia", si legge nella circolare.

La Questura "in sede di rilascio delle licenze per scommesse e giochi con vincita in denaro deve prendere in considerazione i diversi interessi sul territorio che sono coinvolti dal provvedimento autorizzatorio".
La circolare si applica alle nuove richieste di autorizzazione e ai procedimenti amministrativi la cui istruttoria sia ancora in corso alla data della circolare medesima.
 
Share