Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Riduzione slot: attesa per il Tar, attivi 319mila nulla osta

  • Scritto da Ac

Sono circa 319mila i nulla osta ancora oggi attivi dopo la scadenza del 30 aprile 2018. mentre si attende il verdetto del Tar Lazio.

 

Proseguono i lavori di operatori e Monopoli di Stato sulla riduzione del parco newslot disposto dal Legislatore, in seguito alla scadenza dello scorso 30 aprile 2018. Secondo dati raccolti da GiocoNews.it presso gli operatori, ad oggi risultano attivi ancora circa 319mila nulla osta per altrettanti apparecchi, anche se le macchine effettivamente rimaste nei locali sono in numero inferiore alle 300mila unità. Questo perché il numero dei nulla osta "attivi", come noto, comprende anche quelli degli apparecchi che risultano nello stato "in magazzino": cioè che sono state ritirate dagli operatori e non raccolgono quindi giocate, essendo quindi prossime alla dismissione.

I TEMPI PREVISTI - L'obiettivo imposto dal Legislatore è quello di arrivare alle 265mila unità entro i termini di legge con l'ultimo giorno utile che, calendario alla mano, non potrà andare oltre il prossimo 19 giugno - come documentato nell'articolo di ieri - nel caso in cui l'amministrazione impieghi tutti i giorni messi a disposizione dalla legge.
 
LA SITUAZIONE ATTUALE - Tenendo conto anche della precedente scadenza dello scorso 31 dicembre e delle "fotografia" della rete scattata dal Legislatore al 31 dicembre 2016, quando si contavano circa 407mila slot in attività, risultano quindi circa 90mila le apparecchiature già dismesse a tutti gli effetti e quasi 110mila quelle che non raccolgono più giocate, con l'obiettivo delle 265mila slot totali che risulta pressoché raggiunto.
 
L'ATTESA DEL VERDETTO - E' evidente tuttavia che l'attuale situazione "di transito", oltre agli inevitabili tempi tecnici richiesti dalla procedura di dismissione - non a caso considerati in maniera esplicita dalla legge - è dovuta all'incertezza generale provocata dal contenzioso in corso presso il Tribunale Amministrativo del Lazio il quale dovrà esprimersi nel merito dei ricorsi presentati da alcuni concessionari sui provvedimenti attuativi dei Monopoli di Stato che riguardano proprio la riduzione delle slot, con l'udienza fissata al prossimo 23 maggio. Dopo di quella data, quindi, e preso atto della decisione del giudice capitolino, si potrà chiudere definitivamente l'iter, nel caso in cui dovesse essere legittimata la linea seguita dall'Amministrazione senza bisogno di ulteriori interventi normativi.
Va comunque rilevato come, nonostante l'attesa, i concessionari stiano comunque procedendo alla rimozione delle macchine dai  locali, in modo da rispettare i criteri stabiliti dalla legge.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.