Logo

Cancellazione albo operatori slot, Tar: 'Adm fornisca ragioni'

Il Tar Lazio chiede ai Monopoli di Stato di documentare ragioni della cancellazione dall'albo degli operatori slot di un gestore di sale.

“Ai fini della decisione del presente giudizio è necessario acquisire dall’Amministrazione resistente una relazione con la relativa documentazione idonea a chiarire la ragione per la quale è stata disposta la cancellazione della ricorrente dall’elenco degli operatori di cui all’art. 1, comma 533, come sostituito dall’art. 1, comma 82 della L. 13.12.2010 n. 220 e dall’art. 24 del D.L. 6.7.2011 n. 98, convertito con modificazioni nella L. 15.7.2011 n. 111, non solo in relazione al Comune di Castrovillari, ma anche alle sale gestite nei Comuni di Maratea e di Sala Consilina, nonostante per queste ultime, dalla documentazione versata agli atti, sembrerebbero sussistere i titoli abilitativi di cui agli artt. 86 o 88 Tulps. Pertanto, deve essere ordinato all’Agenzia dei Monopoli di depositare, presso la segreteria della sezione, entro il 9 gennaio 2019, la predetta relazione unitamente alla documentazione utile”.

 

È quanto si legge nell'ordinanza con cui il Tar Lazio si è pronunciato in merito al ricorso proposto da una società contro l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per la cancellazione dall'elenco degli operatori slot, e nei confronti del Comune di Castrovillari, per la comunicazione di irricevibilità della Scia.
 
 
Il Tar quindi ha disposto gli incombenti di cui in motivazione e fissato per il prosieguo l’udienza camerale del 23 gennaio 2019.
 
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.