Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Gazzetta, in Valle d'Aosta sospesa la riduzione Irap ai locali no-slot

  • Scritto da Redazione

In Gazzetta le disposizioni della Valle d'Aosta su  contrasto  alla  ludopatia (periodo di  imposta  al  1°  gennaio): sospesa l'applicazione della riduzione dell'Irap ai locali no-slot.

Sono state pubblicate in Gazzetta ufficiale le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione autonoma Valle d'Aosta (Legge di stabilità regionale per il triennio 2019/2021).

Per quanto riguarda le disponsizioni in materia di tributi regionali "nelle more della revisione organica della disciplina regionale - si legge nella Gazzetta all'articolo 5 - in materia di prevenzione e di contrasto alla ludopatia, per il periodo di imposta in corso al 1° gennaio 2019 resta sospesa l'applicazione dell'art. 7, comma 1, lettera b), della legge regionale 15 giugno 2015, n. 14 (Disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza dal gioco d'azzardo patologico. Modificazioni alla legge regionale 29 marzo 2010, n. 11 (Politiche e iniziative regionali per la promozione della legalità e della sicurezza).
 
LEGGE REGIONALE CONTRASTO LUDOPATIA - "La legge finanziaria della Regione Valle d'Aosta determina a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 1° gennaio 2016: a) una riduzione dell’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) a favore dei soggetti che conseguono il marchio di cui all’articolo 9; b) una maggiorazione dell’aliquota dell’Irap per le sale da gioco e gli spazi per il gioco. 2. L’agevolazione di cui al comma 1, lettera a), opera nel rispetto della disciplina in materia di aiuti di Stato”.
 
PROROGA MANDATO PRESIDENTE E CONSIGLIO AGCOM - Inoltre, sempre in Gazzetta sono state pubblicate le disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e per la riorganizzazione dei ministeri per i Beni e le attività culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e dei trasporti e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonche' per la rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compensi per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Forze armate e per la continuità delle funzioni dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.
 
All'articolo 7, sulle misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni "il presidente e i componenti del consiglio dell'autorità per le garanzie nelle comunicazioni - si legge ancora in Gazzetta - di cui all'articolo 1 della legge 31 luglio 1997, n. 249, in carica alla data del 19 settembre 2019, continuano a esercitare le proprie funzioni, limitatamente agli atti di ordinaria amministrazione e a quelli indifferibili e urgenti, fino all'insediamento del nuovo Consiglio e comunque fino a non oltre il 31 dicembre 2019".
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.