Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Pastorino: 'Gioco nel Lazio, trovato giusto equilibrio'

  • Scritto da Redazione

Il presidente del Sindacato Totoricevitori Sportivi, Giorgio Pastorino, commenta le modifiche alla legge sul gioco della Regione Lazio.

Lo stop al distanziometro nella regione Lazio, che fa tirare un sospiro di sollievo alle imprese del gioco legale, è salutato con favore anche dal Sindacato Totoricevitori Sportivi.

“Si tratta – afferma il presidente Giorgio Pastorino - di una soluzione soddisfacente ed equilibrata in grado di tutelare gli interessi tanto dei cittadini che delle imprese. Il Sindacato Totoricevitori Sportivi ha partecipato a tutti i tavoli di confronto organizzati dalla Regione, sottoponendo, in accordo con i principali concessionari e con altri soggetti della filiera, alcuni progetti finalizzati a tutelare la salute dei consumatori pur assicurando la sopravvivenza del gioco legale nel Lazio”.

L’eliminazione del distanziometro nella Regione "è un segnale decisamente positivo sia per il numero di aziende e lavoratori coinvolti che per il peso politico che le scelte fatte possono rappresentare a livello nazionale, in attesa che lo Stato centrale proceda ad un riordino generale del settore”, prosegue il presidente Sts, che ringrazia il vice presidente Leodori e l’intero consiglio della Regione Lazio "per la disponibilità al confronto. Come sempre un dialogo costruttivo e senza pregiudizi verso il gioco ha consentito di trovare una soluzione equilibrata e soddisfacente per tutti”.

 

Share