skin

Alabama, il procuratore generale incubo del gioco d’azzardo

04 ottobre 2022 - 15:47

Si chiama Steve Marshall, il procuratore generale dell’Alabama che ha bloccato tutto il gioco nello Stato perché considerato illegale

Scritto da Gt
By Michael Barera, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=75996824

By Michael Barera, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=75996824

Continuano le contraddizioni degli Stati Usa nei confronti del gioco d’azzardo. L’ultima news riguarda la decisione della Corte Suprema dell'Alabama che costringerà Victoryland, Southern Star e White Hall Casinos a cessare le operazioni di gioco d'azzardo, secondo quando afferma procuratore generale dello stato.

Venerdì il procuratore Steve Marshall ha annunciato una "grande vittoria" sulle imprese illegali di gioco d'azzardo nelle contee di Lowndes e Macon.

La Corte Suprema dell'Alabama ha emesso il suo parere in State v. Epic Tech, LLC venerdì.

Nel caso, la Corte Suprema dell'Alabama ha concordato all'unanimità con il procuratore generale che i casinò Southern Star, White Hall e Victoryland sono imprese di gioco d'azzardo illegali, accogliendo la richiesta dello Stato dell'Alabama di vietare ai casinò di offrire il cosiddetto bingo elettronico.

"L'opinione della Corte Suprema dell'Alabama chiarisce ciò che il mio ufficio ha sostenuto dall'inizio: queste imprese di gioco d'azzardo non solo sono palesemente illegali secondo la legge dell'Alabama, ma anche una minaccia per la salute pubblica, la morale, la sicurezza e il benessere", ha affermato il procuratore generale Marshall. “La decisione di oggi vieterà ai casinò Southern Star, White Hall e Victoryland di offrire al pubblico i loro giochi. Nei cinque anni trascorsi da quando ho intentato cause per cessare il gioco d'azzardo illegale in cinque diverse contee dello stato", ha aggiunto, "ho prevalso in tribunale contro un'impresa di gioco d'azzardo profonda dopo l'altra: nel 2017, contro il casinò di River City a Contea di Morgan; nel 2018, contro il casinò Center Stage nella contea di Houston; e, oggi, contro i casinò Southern Star e White Hall nella contea di Lowndes e il casinò Victoryland nella contea di Macon".

Questa è la seconda grande vittoria della corte relativa al gioco d'azzardo per lo stato negli ultimi tre mesi. A giugno, la Corte Suprema dell'Alabama si è pronunciata a favore del procuratore generale nel caso dell'Alabama Department of Revenue v. Greenetrack, Inc., ordinando alla società di gioco di pagare 76 milioni di dollari in tasse non pagate e interessi dovuti all'Alabama Department of Revenue per i profitti il casinò raccolto da giochi illegali.

La causa separata del procuratore generale per cessare il gioco d'azzardo illegale al casinò Greenetrack nella contea di Greene è ancora un caso aperto in tribunale.

L'Alabama è uno degli stati meno favorevoli al gioco d'azzardo del paese. Lo stato è in una minoranza di giurisdizioni che non ha legalizzato le scommesse sportive in nessuna forma. Questo nonostante le popolari squadre di football del college e i residenti che viaggiano normalmente fuori dallo stato per scommettere. Tanto per parlare di paradossi.

Altri articoli su

Articoli correlati