skin

Il poker live Usa si gioca tutto in Texas

23 settembre 2022 - 09:52

Ancora tutto da decidere per la causa che vede coinvolta la Texas Card House di Dallas che potrebbe creare un precedente rivoluzionario

Scritto da Ca
TChDallassitonuovo.jpeg

Il poker live a Dallas è ancora in bilico? A marzo, la Texas Card House Dallas vinse un appello cruciale presso il Board of Adjustment della città dopo che il Certificate of Occupancy della poker room era stato revocato. Ma sei mesi dopo, il Ceo Ryan Crow e il suo staff stanno ancora combattendo una battaglia legale dagli esiti ancora piuttosto incerti e che potrebbe coinvolgere le decine di club aperti nello Stato. Texas che sembrava aver trovato il giusto escamotage per giocare a poker live ma sembra che neanche usando le community e senza raccogliere race si possa giocare serenamente.

Secondo quanto ha raccolto Pokernews ascoltando il club in questione, mercoledì era prevista la divulgazione di un giudizio sommario nella causa che coinvolge due gruppi opposti di funzionari della città. Il giudice, però, ha invece stabilito che il caso andrà in giudizio. Notizie si dovrebbero avere tra qualche giorno e c’è grande incertezza visto che spetterà solo al giudice dirimere la questione che aveva portato alla chiusura del circolo.

In un modo o nell'altro, anticipa Crow, questo caso finirà alla Corte Suprema del Texas. Se il principale funzionario per l'ispezione degli edifici della città, David Session, vince una causa intentata contro il consiglio di adeguamento di Dallas, il proprietario della sala da gioco sarà pronto per un ricorso. Se dovesse accadere il contrario, e Crow ha fiducia che la vicenda andrà in questo senso, crede che l'opposizione continuerà a combattere lungo la catena legale, "senza dubbio".

Come noto nello stato del Texas, il gioco d'azzardo è illegale, ma c'è una scappatoia nel codice penale 47.04 del Texas, che consente ai club di poker di operare fintanto che non ci sono "benefici economici diversi dalle vincite personali" ricevuti dai giochi. E basta non prendere rake.

Tuttavia, ci sono legislatori che sostengono che sale da gioco come la Texas Card House, che gestisce quattro poker club in tutto lo stato, stanno ricevendo un "beneficio economico" anche se il rake non fa parte del modello di business.

Questo è esattamente il motivo per cui alcuni politici, non solo a Dallas, si sono continuamente battuti per fermare le poker room.

Nonostante le entrate fiscali che lo stato sta riscuotendo dalle dozzine di poker club in tutto il Texas, ci sono quelli al potere che vogliono che spariscano. La causa pendente contro la Texas Card House Dallas potrebbe eventualmente avere un effetto negativo sul poker in Texas s del tutto, Crow riconosce.

Se la città di Dallas dovesse portare questo caso fino alla Corte Suprema del Texas e vincere lì, creerebbe un precedente legale fondamentale per il poker in Texas.   

Altri articoli su

Articoli correlati