Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Belisario (Idv): “Preu al 15 percento per finanziare la cultura”

  • Scritto da Amr

felice-belisario3Il settore della cultura nei suoi vari aspetti necessita di risorse certe e tra le possibili fonti di finanziamento si possono innalzare le aliquote del prelievo erariale unico (Preu) sui giochi unificandole ad un'aliquota unica del 15 per cento, disposizione che determinerà un maggior gettito di almeno un miliardo e mezzo di euro all'anno. È quanto suggerisce il senatore dell’Italia dei Valori Felice Belisario che, assieme ad altri, colleghi, ha presentato una mozione che impegna il governo ad adottare politiche che concentrino risorse aggiuntive sul settore della conoscenza, individuando fonti di finanziamento reperibili nell'immediato, anche operando una selezione delle priorità e delle urgenze di sviluppo; a non perdere di vista l'importanza di investire nella scuola, nella preparazione dei giovani, nella valorizzazione dei saperi, anche restituendo al ruolo dei docenti la centralità che loro compete, affinché il sistema di istruzione diventi veramente innovativo e capace di interpretare la complessità del presente e di garantire più certezze nel futuro; a programmare la costruzione di un sistema integrato e trasversale che coinvolga formazione, università, nuove tecnologie e linguaggi multimediali, biblioteche, editoria, eventi, musei, valorizzazione del patrimonio artistico, start-up, turismo, infrastrutture, trasporti e comunicazione; a coordinare e selezionare con le università, i centri di ricerca, le imprese, i progetti di ricerca prioritari nei settori nei quali il Paese può diventare leader e sui quali concentrare le risorse finanziarie ed umane, ed a favorire l'insediamento nei territori, anche sulla base dei risultati conseguiti da tali ricerche, di imprese innovative, con capitali reperiti sul mercato; a realizzare un piano di investimenti pluriennale nel settore dei beni culturali, non limitandosi ad interventi straordinari dettati solo dall'urgenza e dalla contingenza, ma attraverso una seria programmazione che veda il coinvolgimento e la responsabilizzazione delle Regioni.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.