Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

M5S sta con Aic: 'Pubblicità su scommesse fuori dallo sport'

  • Scritto da Redazione

Silvestri e Gallo (M5S) sostengono la posizione di Aic contro il Gap e la pubblicità su gioco e scommesse, espressa durante l'audizione di ieri in commissione Cultura.


"Siamo soddisfatti delle parole del presidente dell'associazione italiana calciatori Aic, Damiano Tommasi, contro la piaga dell'azzardo pronunciate nel corso dell'audizione in commissione Cultura", spiegano i deputati del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo e Francesco Silvestri, rispettivamente presidente della commissione cultura alla Camera e vicecapogruppo del Movimento 5 Stelle.

I due deputati pentastellati Silvestri e Gallo si sono espressi in merito all'audizione in commissione Cultura in programma ieri, martedì 9 aprile, nell’ambito dell’esame in sede referente del disegno di legge C. 1603-bis Governo, recante: "Deleghe al Governo e altre disposizioni in materia di ordinamento sportivo, di professioni sportive nonché di semplificazione"
.
"Come sosteniamo da sempre, l'azzardo non è un gioco e, come tale, è giusto che la pubblicità stia alla larga dal mondo dello sport, che ha tutt'altri valori nel suo Dna. Le parole di Tommasi evidenziano la bontà della scelta di vietare la pubblicità, compiuta con il decreto Dignità.
 
Anche noi, come il presidente dell'Aic, avvertiamo l'esigenza di sensibilizzare, attraverso spot, sui danni prodotti dall'azzardopatia, una piaga dilagante che causa danni sociali ed economici a tantissimi cittadini italiani", proseguono Gallo e Silvestri.
 
"In questi anni siamo stati letteralmente invasi da pubblicità su scommesse sportive e gioco online, che hanno fatto aumentare drasticamente l'azzardopatia, in particolare tra i minori: ben l'88 percento di under 18 fa abitualmente scommesse sportive.
 
Bene che il messaggio degli atleti vada in tutt'altra direzione. Accogliamo tutte le altre sollecitazioni di Tommasi sulla regolamentazione dei lavoratori dello sport e sugli investimenti per la formazione degli atleti", concludono Luigi Gallo e Francesco Silvestri.

 

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.