Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Senato, gioco protagonista in Aula e in commissione

  • Scritto da Anna Maria Rengo

L'Aula del Senato in attesa di votare le norme sui giochi alla Manovra, in commissione Finanze un emendamento sui nulla osta.

Riprendono lunedì 16 dicembre i lavori dell'Aula del Senato sul disegno di legge di bilancio 2020-2022, sulla cui prima sezione il Governo ha annunciato l'intenzione di porre la questione di fiducia.

Come noto, le disposizioni contenute all'articolo 92 e 93 prevedono l'ulteriore tassazione delle vincite alle Vlt (dai 200 euro in su si pagherà un'aliquota del 20 percento, a partire dal 15 gennaio 2020), ma anche di quelle alle lotterie, Win for Life, Win for Life Gold e SiVinceTutto (il 20 percento di quelle dai 500 euro in su, a partire dal 1° marzo 2020) , oltre che la gara per le concessioni degli apparecchi. A modifica (e abrogazione) delle disposizioni contenute nel Dl fiscale, viene aumentato il Preu di slot (23,85 percento fino a fine 2020, 24 dal 2021 in poi) e Vlt (8,5 percento fino a fine 2020, 8,6 percento dal 2021), ma ridotto il payout minimo per le slot (65 percento) e le Vlt (83 percento).

IL DIBATTITO - Nel dibattito in Aula, il senatore della Lega Luca Briziarelli ha affermato: "Mi ricordo i discorsi del ministro Di Maio e dei colleghi del MoVimento 5 Stelle quando nel provvedimento dignità si inserì il divieto alla pubblicità dei giochi perché non si poteva speculare sull'illusione che i cittadini avevano di poter cambiare la propria condizione con i giochi. Bene, quella tassa sulla fortuna, che è sull'illusione, aumenta. Andate a pescare persino lì".

I LAVORI DELLA COMMISSIONE FINANZE - Anche il testo del decreto fiscale è blindato, e gli emendamenti presentati sono destinati a essere respinti. Tuttavia, all'esame della commissione Finanze ce n'è uno relativo al gioco, presentato dai senatori di Forza Italia Perosino, Sciascia, Rossi, Mallegni. Si riferisce all'articolo 27 e prevede: "Dopo il comma 7, aggiungere il seguente: «7-bis. I soggetti proprietari di apparecchi da gioco, iscritti nell'apposita sezione dell'elenco di cui all'articolo 1, comma 533, della legge n. 266 del 2005, come sostituito dagli articoli 1, comma 82, della legge n. 220 del 2010, in regola con i pagamenti relativi al prelievo erariale unico, hanno diritto ad ottenere, il passaggio di titolarità dei nulla osta di messa in esercizio riferibili agli apparecchi di loro proprietà da un concessionario ad un altro, senza soluzione di continuità, entro 30 giorni dalla richiesta».

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.