Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Covid-19, Regione Sardegna: 'Vietato l'uso degli apparecchi da gioco'

  • Scritto da Redazione

Con un'ordinanza sul Covid-19, il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, vieta l’uso di apparecchi da gioco 'negli esercizi commerciali, inclusi i tabacchini'.


Si parla esplicitamente di gioco nell'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, recante "Ulteriori misure straordinarie urgenti di contrasto e prevenzione della diffusione epidemiologica da Covid-2019".

All'articolo 8 del provvedimento, in vigore fino al 3 aprile, infatti è previsto che: "Negli esercizi commerciali, inclusi i tabacchini, che ai sensi delle norme nazionali e regionali possano restare legittimamente aperti al pubblico è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco".


La misura si aggiunge alle disposizioni nazionali già vigenti, dal decreto del Governo varato il 9 marzo - che ha imposto la chiusura di sale giochi, scommesse e bingo su tutto il territorio nazionale - alla direttiva dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli che il 21 marzo ha sospeso la possibilità di giocare - a SuperEnalotto, Superstar, Sivincetutto, SuperEnalotto, Lotto tradizionale, Eurojackpot, slot e scommesse nelle tabaccherie, "in risposta" alle richieste di tanti sindaci, che, in ordine sparso (a cominciare da Bergamo), hanno varato nei propri territori il divieto di giocare nelle tabaccherie per evitare gli assembramenti e la possibilità di agevolare la diffusione del Covid-19.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.