Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Sostegni Bis, sì finale al Senato: un fondo anche per le imprese di gioco

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Approvato definitivamente il Dl Sostegni Bis, che diventa legge: le misure di interesse per il settore del gioco.

Via libera finale, da parte dell'Aula di Palazzo Madama, al Sostegni Bis, che diventa dunque legge dello Stato.

Così come avvenuto alla Camera, anche il Senato ha dato la sua fiducia al Governo sul testo, che naturalmente resta invariato rispetto a quanto scaturito dai lavori a Montecitorio. Sulla fiducia sono stati espressi 213 voti favorevoli, 28 contrari e un'astensione.

Come noto, nel testo non figura nessuna disposizione che chiami in diretta causa i giochi, e alcuni emendamenti presentati in materia alla Camera sono stati trasformati in ordini del giorno che sono stati poi accolti. Tuttavia, il provvedimento contiene delle misure che interessano anche il settore del gioco. In particolare l'articolo 2 che, per favorire la continuità delle attività economiche obbligatoriamente chiuse per almeno 100 giorni nel periodo intercorrente fra il 1° gennaio 2021 e la data di conversione del decreto-legge, istituisce, al comma 1, nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico il "Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse", con una dotazione di 140 milioni di euro per l’anno 2021. Nel corso dell’esame in prima lettura alla Camera dei deputati, sono stati aggiunti tre ulteriori commi, da 4-bis a 4-quater, i quali incrementano di 50 milioni di euro per l’anno 2021 il Fondo destinato al ristoro delle perdite derivanti dall'annullamento, dal rinvio o dal ridimensionamento di fiere e congressi in seguito all'emergenza da Covid-19.

Share