Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Riccione, Tari 2021 ridotta del 40 percento per sale giochi

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Il Comune di Riccione riduce del 40 percento la Tari per le attività sospese, tra cui le sale giochi.

Il Comune di Riccione ha approvato la graduatoria del bando Tari 2020 per l’assegnazione delle esenzioni di pagamento della tassa rifiuti, anche alle attività di gioco, che vedranno ulteriori riduzioni anche per il 2021. A causa delle difficoltà economiche dovute al protrarsi della emergenza sanitaria con particolare attenzione alle attività che hanno prodotto meno rifiuti per il calo delle entrate, l'amministrazione, come illustra in una nota, ha ritoccato, in accordo con i sindacati e per due anni di seguito, gli scaglioni di accesso al bacino di agevolazioni previste. Numeri alla mano, 656 domande sono state accolte su un totale di 711 perché possedevano tutti i requisiti richiesti dal bando ed hanno ottenuto quindi l'esenzione totale della Tari.

A livello generale, sia nel 2020 con fondi comunali che per il 2021 con fondi sia comunali che statali, sono state introdotte delle consistenti riduzioni per il versamento della tassa.

Nel 2021 una riduzione del 6 percento per le utenze domestiche, del 40 percento della Tari per le attività sospese come cinema, teatri, palestre, parchi di divertimento e tematici, discoteche, sale da ballo, sale giochi e agenzie di viaggio, del 30 percento per tutte le restanti attività, come pubblici esercizi, alberghi, stabilimenti balneari o negozi.

Nel 2020 la riduzione sulla bolletta Tari era del 12,5 percento per le attività e del 2 percento per le famiglie.

 

 

Share