Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Relazione su Sogei: 'Gioco, nel 2019 10 miliardi di transazioni e 65mila operatori'

  • Scritto da Redazione

Si parla anche di gioco nella Relazione della Corte dei conti al Parlamento su Sogei e l'esercizio 2019, ultimo anno di 'normalità' per il settore prima della pandemia di Covid.

Oltre sette milioni di conti di gioco aperti, 321.477 apparecchi Awp e Vlt, 76.817 esercizi con offerta di gioco fisico, 1,4 miliardi di biglietti scommesse all'anno e 5,8 miliardi di giocate su giochi numerici.

Questi alcuni dei dati che spiccano nella lettura della Relazione della Corte dei conti al Parlamento su Sogei - il braccio informatico del ministero dell'Economia e delle finanze e dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, con competenze anche in materia di gioco e delle relative entrate erariali, con la realizzazione di soluzioni tecnologiche avanzate per svolgere le attività di controllo e gestione del comparto dei giochi pubblici quali la piattaforma Smart - per l'esercizio 2019.

Nella relazione inoltre campeggiano 65.155 esercenti/operatori registrati, 10 miliardi di transazioni in un anno e i 350mila eventi sportivi ed ippici gestiti.

 

Senza dimenticare la Lotteria degli scontrini, il palinsesto complementare ippico e il Registro unico di autoesclusione dal gioco a distanza istituito nel 2019, che figurano come ambiti progettuali sul gioco regolato.
Relativamente al Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. n. 231 del 2001 (Mog Sogei), nel corso del 2019 e all’inizio 2020 sono stati effettuati gli aggiornamenti per l’allineamento alle variazioni organizzative e per il recepimento delle novità legislative introdotte nel catalogo dei reati presupposto, ad esempio, l'ampliamento del quadro normativo con l’area dei reati tributari e di frode in competizioni sportive, esercizio abusivo di gioco o di scommessa e giochi d’azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati.
 
Analizzando nel dettaglio i dati di consuntivo registrati sulle diverse modalità di pricing, la Relazione inoltre evidenzia che la crescita dei ricavi per prodotti servizi specifici progettuali è stata determinata dalle maggiori attività realizzate in particolare per l’Agenzia delle dogane e monopoli, principalmente per l’attuazione della riorganizzazione dell’Agenzia, l’evoluzione del sistema delle accise, la realizzazione del progetto relativo alla Lotteria degli scontrini, l’attuazione dei progetti finanziati nell’ambito Pon Legalità (evoluzione dell’European Maritime Single Window dell’e-manifest, della digitalizzazione porti, monitoraggio e analisi di rischio per i giochi), l’ampliamento dei servizi cooperativi tra gli operatori doganali e gli utenti esterni.
 
In ultimo, all’interno dei fondi per rischi ci si sofferma sul fondo rischi industriali gestione giochi, che ammonta a 500mila euro (restando invariato rispetto al 31 dicembre 2018), stanziato a fronte di rischi su eventuali disservizi contestati a Sogei, relativamente alle attività svolte nell’ambito della gestione dei totalizzatori nazionali delle scommesse ippiche e sportive. Il fondo non ha subito movimentazioni nel corso dell’esercizio.
 
Share