Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Fedriga (Conferenza Regioni): 'Riprendono convegni e congressi'

  • Scritto da Redazione

La Conferenza delle Regioni aggiorna le Linee guida per la riapertura delle attività economiche e sociali. Riprendono pienamente convegni e congressi.

“La Conferenza delle Regioni ha rivisto e aggiornato le Linee guida per la riapertura delle attività economiche e sociali. Il nuovo testo recepisce alcune misure introdotte da provvedimenti recenti. Basti considerare l’obbligo del green pass, il superamento della misura del distanziamento minimo di un metro in alcuni settori, previsto dal ‘Decreto Capienze’ ed infine dalla riapertura delle sale da ballo e discoteche”.

A renderlo noto è il presidente dell'organismo di coordinamento politico e confronto fra i presidenti delle giunte regionali e delle province autonome, Massimiliano Fedriga.

“Per esempio si è ritenuto opportuno superare il limite di un metro per tutti quei luoghi in cui è possibile accedere con certificazione verde: cinema, teatri, luoghi della cultura, e riprende pienamente l’attività di convegni e congressi”, puntualizza, dando una notizia che è di sicuro interesse anche per il mondo del gioco, per il quale tali eventi sono fondamentali per promuoversi e intessere nuove relazioni.

 

Tale limite resta per quei luoghi dove non c’è obbligo di green pass, ad esempio nei corsi di formazione, o nei settori in cui è consentito abbassare la mascherina come nella ristorazione. In quest’ultimo ambito abbiamo però pensato che il limite riguardi il distanziamento fra i tavoli e non i commensali di uno stesso tavolo. Infine nelle Linee guida – conclude Fedriga - abbiamo introdotto una nuova scheda che riguarda le regole di prevenzione per sale da ballo e discoteche visto che ne è stata consentita la riapertura sia pure con capienze contingentate”.
 
Le Linee guida sono state inviate al Governo affinché possano essere recepite con successiva ordinanza del ministro della Salute.
 
Share