Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Super green pass e gioco, i tecnici del Senato: 'Ecco le sanzioni'

  • Scritto da Anna Maria Rengo

I tecnici del Senato ricordano le sanzioni previste per chi viola l'obbligo di green pass rafforzato anche per l'accesso alle location di gioco.

Il decreto Festività del 24 dicembre amplia l'obbligo di super green pass anche alle "attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò (ivi comprese le ipotesi di attività svolte all'interno di locali adibiti ad attività differente)", e ovviamente "resta fermo che lo svolgimento delle attività e la fruizione dei servizi sono ammessi nel rispetto delle condizioni, dei limiti e dei divieti stabiliti dalle disposizioni transitorie in materia di emergenza epidemiologica Covid-19 e variabili a seconda del colore della zona".

Lo ricordano i tecnici del Servizio Studi nella schede di lettura del testo, che si aggiungono a quelle del Dl del 30 dicembre, nel quale si chiarisce che continua a essere sanzionata la violazione degli obblighi previsti appunto dal Dl festività e relativi all’accesso ad una serie di luoghi e attività quali: i musei, istituti e luoghi della cultura, mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra o di contatto, centri benessere, centri termali parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, - attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo nonché ai corsi di formazione privati, svolti in presenza".

Chiunque violi queste misure è soggetto "alla sanzione amministrava pecuniaria del pagamento di una somma da 400 a 1.000 euro”, come prevede l'articolo 4 del Dl Covid, che fissa anche l’obbligo per i titolari o i gestori di determinati servizi e attività, di verificare che l’accesso a questi ultimi avvenga nel rispetto delle disposizioni di legge e contiene disposizioni relative all’attività di verifica; e l'applicazione della sanzione amministrativa accessoria, a partire dalla terza violazione, della chiusura dell'esercizio o dell'attività da uno a dieci giorni, alle violazioni delle disposizioni relative all'accesso a determinati servizi e alle attività.

 

Share