Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Uit: 'Lo sciopero sul controllo green pass? Solo un pannicello caldo'

  • Scritto da Redazione GiocoNews

L'Unione italiana tabaccai propone la immediata istituzione di un tavolo di concertazione con il Governo e dice no alla serrata che alimenta contrabbando e giocate online.

"Un pannicello caldo a vantaggio esclusivo di chi, pur restando inerme verso le richieste dei colleghi rivenditori, continua ad essere partecipe azionaria delle vessazioni che stanno attanagliando le tabaccherie". Questo lo sciopero dei tabaccai per la Uit, Unione italiana tabaccai, che così si esprime in una nota inviata alla stampa nel tardo pomeriggio di oggi, 25 gennaio 2022. Pur se formalmente d'accordo con il gruppo che ha decretato lo sciopero, la Federazione italiana tabaccai guidata da Giovanni Risso, la Uit si chiama fuori dalla serrata, ritenuta una misura poco utile e addirittura rischiosa.

"La Uit alla luce del Dpcm che ha sancito l’esclusione delle tabaccherie dalla deroga dell’accesso senza green pass", riporta la nota, "Propone la immediata istituzione di un tavolo di concertazione con il Governo al fine di poter discutere in modo serio e concreto per una soluzione che veda il riconoscimento di quanto hanno contribuito i tabaccai nel primo lockdown nell’esercizio di 'attività necessaria' e del loro ruolo di operatori dello Stato".

L'Unione italiana tabaccai afferma di aver già programmato un incontro con il sottosegretario di Stato al ministero Economia e Finanze, Laura Castelli, "nel corso del quale si affronteranno non solo le problematiche relative al Dpcm 'Green Pass' ma anche le vessazioni e i ritardi a cui sono sottoposti i rivenditori di generi di Monopolio vero braccio operativo dell’economia dello Stato. Al fine di poter discutere in modo serio e concreto per una soluzione che veda il riconoscimento di quanto hanno contribuito i tabaccai nel primo lockdown nell’esercizio di “attività necessaria” e del loro ruolo di operatori dello Stato".

 

La Uit si dice "consapevole del danno che l’obbligo del controllo può generare", e "sicura che una manifestazione di sciopero, da sempre non totalitaria, non porta i risultati sperati", ma è anche convinta che "tale azione promossa da altra organizzazione alimenta per tutta la durata della eventuale serrata il mercato del contrabbando e l’aumento delle giocate on line".

Per questo motivo Uit annuncia che "i nostri associati non parteciperanno ad alcune forma di protesta specialmente in questo delicato momento politico del Paese".

Share