Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Cifone, Acogi: 'Il bando delle scommesse finalmente ok e in Gazzetta'

  • Scritto da Giuseppe Tondelli

cifoneE’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il tanto atteso Bando di gara che ha ufficialmente dato il via alla selezione per l’affidamento delle concessioni di scommesse alle società aggiudicatarie.

"Il bando è chiaro, preciso e soprattutto rispettoso dei principi generali sanciti dalla Corte di Giustizia Europea e recepiti dalla ultimissima Sentenza dello scorso 10.07.2012. della Suprema Corte di Cassazione - ha precisato il Presidente ACOGI, Ugo Cifone - superato il problema relativo alle distanze minime e all’attività transfrontaliera, considero ragionevole il canone di concessione e adeguate le percentuali relative al compenso del concessionario.

Ad oggi, sono ottime quindi le premesse per pensare alla partecipazione al Bando da parte delle società interessate ad operare nel mercato italiano, senza tralasciare in ogni caso le opportune valutazioni delle specifiche regole e condizioni indicate dall’AAMS, amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, nello schema di convenzione.

“Sono molto soddisfatto - prosegue Cifone - di aver colto tra le righe dell’articolato schema di Convenzione un atteggiamento di grande apertura e particolare attenzione nei riguardi dei bookmaker esteri. E’ un altro importante tassello che va ad aggiungersi nel comparto del gambling all’insegna del rispetto da parte dell’AAMS verso tutti gli operatori del gioco, dal singolo giocatore-consumatore ai titolari di ced/ctd agli svariati book esteri”.

In quest’ottica di apertura e rispetto delle regole prescritte dall’AAMS deve aversi particolare riguardo a quelli che sono gli obblighi generali del concessionario specificati all’art. 4 lett. d), pag. 4, dello schema di convenzione ove si legge testualmente: “il concessionario deve porre in essere attività di informazione ai giocatori, relativamente ai regolamenti dei giochi, nonché alle prescrizioni e disposizioni vigenti per la tutela del gioco lecito, la promozione del gioco legale e responsabile nonché dei comportamenti responsabili del gioco, la vigilanza sulla loro adozione da parte dei giocatori, l’adozione delle misure a tutela del consumatore, la prevenzione di eventuali comportamenti ludopatici… omissis”

Intanto l’ACOGI, dopo mesi di duro lavoro, ha approvato un progetto denominato “BE SMART PLAY SAFE” che ha come scopo quello di fornire una guida, per l’appunto semplice e sicura, ad ogni singolo operatore del gioco.

Il progetto prevede dei corsi di formazione che saranno divisi per moduli e riguarderanno il gioco responsabile, la tutela del consumatore, il fenomeno della ludopatia e l’informazione legale e fiscale riguardante il comparto giochi.

L’obiettivo è quello di erudire tutti coloro che operano nel mondo del betting al fine di creare certezze e regole sicure nel settore.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.