Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Altenar: 'Scommesse, Italia la nostra nuova frontiera'

  • Scritto da Amr

La società Altenar, specializzata in sistemi per la gestione delle scommesse sportive, punta l'attenzione sul mercato italiano del gioco.

Un nuovo attore si appresta a recitare un ruolo da protagonista nel mercato italiano delle scommesse, sotto i riflettori in vista del bando per quelle fisiche che dovrebbe essere emanato entro fine settembre e in considerazione che è aperto quello per le nuove 120 concessioni per il gioco online. Parliamo della società Altenar, il cui direttore commerciale, Domenico Mazzola, spiega: “La storia di Altenar parte dal lontano 2009, quando un team di sviluppatori, pieni di spirito imprenditoriale e coraggio, decise di sviluppare un nuovo prodotto di scommesse sportive. Senza l’ausilio di investitori esterni e utilizzando esclusivamente il nostro tempo e le nostre risorse, lanciammo il nostro primo prodotto nel 2011 sotto il nome di BetInAction (Bia) offrendo, a quel tempo, soltanto il software. Nel 2014 decidemmo di adottare un nuova strategia offrendo un prodotto per la gestione delle scommesse sportive più avanzanto lanciando in contemporanea il brand Altenar che rimpiazzò BetInAction. Con Altenar lanciammo un sistema a gestione completa che diventò immediatamente popolare accellerando la crescita aziendale esponenzialmente. Ad oggi, l’azienda conta una struttura composta da 62 dipendenti divisi tra le nostre tre sedi di Malta, Atene e Mosca in continua espansione”.

Quanto è importante per Altenar il mercato italiano delle scommesse online e come lo sta approcciando?

“Altenar ha sempre un occhio di riguardo per tutti i mercati regolamentati ed, essendo l’Italia uno dei principali mercati europei, sicuramente ne siamo molto attratti. Siamo convinti che la chiave di volta per riuscire ad operare con successo all’interno di un mercato regolamentato sia quello di acquisire, nella maniera più accurata possibile, conoscenza concreta sul territorio in maniera diretta o attraverso l’utilizzo di partner competenti che possano aiutare a gestire le complessità di una legislazione, come ad esempio quella italiana, che possono presentarsi durante il percorso di certificazione. Stiamo approcciando l’Italia con la stessa serietà con la quale abbiamo affrontato e stiamo affrontando altre legislazioni, come ad esempio la Colombia dove stiamo fornendo il nostro prodotto al principale e primo operatore con licenza ufficiale locale che detiene la fetta maggiore del mercato, o come Belgio, Lettonia, Kazakistan, Messico, Grecia, Bulgaria e gli altri mercati dove siamo presenti attualmente insieme ai nostri clienti. L’avere un bacino di clienti cosi differenziato e distribuito in diversi paesi ci offre l’opportunità di portare in Italia competenze e funzionalità frutto delle esperienze altrove”.
 
Pensa che il betting sportivo online sarà penalizzato in Italia, come volume di affari, dal fatto che la Nazionale è stata esclusa dai Mondiali?
 
“Da sportivo e amante del calcio, sicuramente è e sarà una grande perdita, non solo per noi ma anche per tutta la competizione, la mancata qualificazione al mondiale da parte della nostra rappresentativa. Il bello di una manifestazione come un Mondiale di Calcio è la possibilità di ammirare i giocatori più forti del pianeta da un lato e dall’altro, la possibilità per nazioni meno blasonate di dire la loro e far parte di questo grande palcoscenico. Questo si traduce in una manifestazione comunque interessante per gli scommettitori che, al di là della propria nazionale del cuore o meno, sono sicuro troveranno un ricco palinsesto di scommesse e opportunità disponibili pronti ad attenderli. La nostra collaborazione come Gold Partner Certified con BetRadar e la recente aggiunta di BetGenius come fornitori di quote sportive ci permette di offrire contenuti che non tutti in Italia possono fare”.
 
Quali aspettative nutrite nei confronti del bando per le 120 nuove concessioni di gioco?
 
“Altenar è pronta per il mercato italiano. Con il suo prodotto di scomesse sportive, e nel suggerire ad eventuali nuovi concessionari sprovvisti di piattaforma, partners seri al quale affidarsi per avere un prodotto completo e stabile. Una soluzione in grado di fare quella tanto ricercata differenza che purtroppo in Italia è mancata e sta mancando a causa della scarsa reperibilità di valide e reali alternative rispetto a quanto già presente sul mercato. E non solo. Forti della nostra massiccia presenza su mercati diversi da quello italiano, posso affermare che aspettiamo con ansia il rilascio dell’aggiornamento del protocollo Psqf 4.0 che introducendo, tra le altre cose, e finalmente, il Cash Out, ci permetterà di poter scatenare tutto il nostro potenziale figlio degli sviluppi eseguiti per soddisfare mercati molto più esigenti in termini di features accattivanti. Durante le giornate della fiera di Rimini saremo sicuramente presenti e disponibili per discutere più in dettaglio come possiamo aiutare operatori nuovi ed esistenti a massimizzare al meglio il loro potenziale”.
 
Quali sono le carte che bisogna giocare per risultare vincenti nel competitivo mercato delle scommesse online?
 
“Se dovessi condensare la mia risposta in due parole, direi stabilità e flessibilità. Sembra facile e scontato, ma sovente gli operatori sono costretti a rincorrere i propri provider per cercare di riuscire ad avere un prodotto stabile e gestibile che gli permetta di operare scontrandosi spesso contro la rigidità delle soluzioni utilizzate. Questo ovviamente si traduce in meno tempo e meno risorse da poter dedicare a quello che dovrebbe essere il ruolo principale di un operatore. Promuovere, online e attraverso i suoi punti vendita, il proprio marchio. Lavorare sui propri giocatori, fidelizzandoli, fornendo loro un esperienza di gioco accattivamente e coinvolgente. Sfruttando al massimo quello che gli odierni strumenti di marketing permettono oggi di raggiungere attraverso campagne mirate verso il singolo giocatore e dedicandosi allo studio di quelle funzionalità aggiuntive che permettono di fare la differenza rispetto ai concorrenti. Troppo spesso si vedono siti uguali agli altri. Perchè un giocatore dovrebbe sceglierne uno piuttosto che l’altro? Garantita la stabilità e permettendo all’operatore di concentrarsi sugli aspetti menzionati in precendenza, risulterà naturale per il giocatore affidarsi a un sito dove sa che non avrà ritardi nel piazzare una scommessa, che durante momenti di picco non si ritroverà improvvisi down del sito, dove sa che sarà trattato sulla base delle sue singole esigenze e non su quelle di una massa non precisata di altri giocatori trovando, di tanto in tanto, novità e funzioni aggiuntive ad attenderlo”.
 
Quanto è importante la sicurezza del gioco, sia dal punto di vista della tutela del giocatore che della certezza dei pagamenti e del rispetto delle norme?
 
“Tutelare i giocatori al giorno d’oggi è di fondamentale importanza per questo settore, cosi come deve esserlo quello del rispettare le norme. D’altra parte le esigenze degli operatori ci portano a metter loro a disposizione una gestione del rischio molto attenta e personalizzata. La possibilità di andare a creare e gestire diverse segmentazioni della clientela applicando limiti differenti con un supporto operativo 24/7, consentono agli operatori di monitorare e intervenire nel minor tempo possibile. Minimizzando i rischi e massimizzando i profitti”.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.