Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Enada, Poggi (team Qlash): 'eSports in crescita in Italia'

  • Scritto da Ca

Claudio Poggi, responsabile comunicazione di Qlash, racconta evoluzione degli eSports in Italia al convegno di Gioco News a Enada Primavera.

Rimini - “Un atleta di eSports non ha nulla da invidiare ad uno sportivo tradizionale. Qlash è una squadra sportiva a tutti gli effetti, siamo un po’ il Milan degli eSports, tanto per fare un esempio. Da 6 persone a 80 componenti tra staff e players. A Treviso c’è la Qlash house dove allenarsi, ritrovarsi e giocare. Siamo anche una media company visto che seguiamo eventi, li organizziamo e creiamo contenuti. Facciamo meet up negli eSports bar dove spieghiamo il gioco e proponiamo le nostre attività”.

 

È Claudio Poggi, responsabile comunicazione del team Qlash a raccontare l'evoluzione degli eSports in Italia al convegno “Gli eSports come business e opportunità” organizzato da Gioco News a Enada Primavera oggi, 13 marzo.
 
 
“Siamo un po’ in ritardo come Paese e stiamo cercando di aiutare il movimento e crescere per raggiungere il gap col resto del mondo. C’è una grande differenza coi giochi di un tempo, con le esperienze da nerd e la componente single player è superata. Gli eSports c’erano anche negli anni Ottanta ma a livello tecnologico con l’arrivo della banda larga gli orizzonti, appunto, si sono allargati. Da casa o negli eSports bar posso giocare con chiunque, dal vicino di banco ad un giocatore in Giappone o negli States”, conclude Poggi.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.