Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Paolo Di Mauro: 'Banche, food e fashion investono sugli eSports'

  • Scritto da Redazione

L'ex direttore marketing e comunicazione di Gec, Paolo Di Mauro, interviene alla presentazione del volume sugli eSports, avvenuta oggi, martedì 21 maggio, a Milano.

"Anche per noi del settore, il mondo degli eSports non è semplice da capire".

Inizia così il suo intervento, Paolo Di Mauro, ex direttore marketing e comunicazione di Gec, Giochi elettronici competitivi, durante la presentazione di oggi, martedì 21 maggio, a Milano del libro "eSports, un universo oltre il videogioco", edito da Gn Media e in collaborazione con Eurispes e con il contributo di Aics.
 
"La cosa che mi sorprendeva di più quando ero all'interno di Gec, era l'apertura delle sale 'Lan'. Luoghi fisici dove i ragazzi si riuniscono come un tempo negli oratori e questa, forse, può essere una svolta.
 
Quando ero in Gec, alcuni Comuni chiedevano informazioni per aprire sale di questo tipo. Sfatiamo la leggenda metropolitana che chi gioca ai videogiochi poi non fa sport. Sono due giochi diversi.
 
Inoltre, le banche ora sono quelle che stanno investendo di più nel settore e allo stesso modo sono interessate anche le aziende di food e fashion.
 
Ai genitori che si lamentano perché i figli giocano troppo consiglio di intervenire. Occorre dare un limite ai figli, come su molte altre cose".

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.