Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Circolare Adm, Federamusement: 'Confronto sul futuro del settore'

  • Scritto da Fm

Lama (Federamusement) commenta la circolare di Adm sui comma 7 e punta sul confronto per superare alcuni nodi e rendere il settore più competitivo e al passo con i tempi.

Federamusement recepisce l'ultima circolare di Adm, comprendendo l'impegno dell'Amministrazione nel voler innanzitutto riaprire la tempistica per tutti gli stagionali che per un motivo o per l'altro non erano riusciti a inserire le autocertificazioni, legge la soluzione alla questione delle sale Lan e apprezza comunque lo sforzo del riepilogo di tutta quanta la normativa, che però lascia alcuni dei punti molto importanti aperti. Sicuramente è ancora più necessaria la concertazione, incontrarsi e lavorare su una nuova legge che possa sorpassare tutte quante queste problematiche”.

 

Così, come fatto da altri operatori del settore, anche Federamusement – Confesercenti, attraverso il presidente Alessandro Lama, prende posizione in merito alla circolare sulla regolamentazione degli apparecchi da gioco comma 7, le sale Lan e gli esports diramata dall'Agenzia accise, dogane e monopoli.

 

Secondo Lama, “ci vuole più rapidità da parte dell'Amministrazione di gestire le problematiche sul territorio, soprattutto per chi deve vendere o gestire le apparecchiature, perché in questo momento i sistemi software non sono ancora aggiornati e non permettono di trasferire le macchine autocertificate. Ci sono tanti altri fronti aperti: per le ticket redemption probabilmente la scadenza della fine del 2022 sarà complicata da rispettare, soprattutto per le apparecchiature più vetuste che hanno problematiche serie di omologazione, non tanto per quanto riguardi la possibilità di omologarle, cioè che siano conformi o no, ma per il fatto che molta documentazione che viene richiesta dagli enti è difficilmente reperibile”.
 
Il presidente di Federamusement quindi auspica di riprendere la strada del confronto. “Era prevista una riunione dopo il 30 aprile con i Monopoli per verificare insieme a loro quelli che erano i numeri delle apparecchiature più 'anziane' per decidere delle soluzioni comuni; speriamo che a breve, dopo questa pausa fra delibere del Coni, il caso delle sale Lan – che hanno sicuramente rallentato il tavolo di concertazione - ci si possa rincontrare, perché Federamusement è fermamente convinta che è sui tavoli comuni che si debba trovare le soluzioni, ascoltando le rappresentanze più importanti del territorio e continuando questa collaborazione prolifica con i Monopoli che non si deve assolutamente interrompere. Perché è l'unico modo per permettere al mercato di continuare ad essere competitivo e in linea con i tempi”.
 
Share