Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Terzo trimestre 2019, Igt: 'Ricavi a 1,15 miliardi, stabile l'Italia'

  • Scritto da Redazione

Igt presenta i risultati finanziari per il terzo trimestre 2019, con entrate di 1,15 miliardi (+ 3%). L'Italia tiene nonostante gli aumenti di tassazione.

"Le nostre attività principali hanno raggiunto un notevole slancio nel terzo trimestre e dall'inizio dell'anno. Gli indicatori chiave di prestazione sono stati solidi nel trimestre: le spedizioni di unità di macchine da gioco sono cresciute del 44 percento, mentre le entrate dei giochi della lotteria su canali digitali e a vincita istantanea sono aumentate del 4 percento. La nostra attenzione è concentrata verso le prestazioni guidate dai giocatori, che sono state in mostra alle recenti fiere della lotteria e dei giochi e dovrebbero sostenere il nostro slancio in futuro".

È Marco Sala, Ceo di Igt, a presentare i risultati finanziari della società per il terzo trimestre, conclusosi il 30 settembre 2019.

 

"Igt ha generato un flusso di cassa superiore a 450 milioni nei primi nove mesi", commenta Alberto Fornaro, Cfo di Igt. "Ciò conferma la flessione che ci aspettavamo di raggiungere quest'anno. Siamo ben posizionati per raggiungere i nostri obiettivi strategici e finanziari per il 2019".
 
I RISULTATI NEL COMPLESSO - Nel terzo trimestre 2019 Igt mostra ricavi consolidati di 1,15 miliardi di dollari, in crescita del 3 percento a valuta costante. Si registrano inoltre una forte crescita delle vendite globali di prodotti di gioco, il superamento della significativa vendita di software pluriennale della Finlandia nel trimestre dell'anno precedente e l'impatto delle maggiori tasse sui giochi di macchine in Italia.
A valuta costante, l'utile operativo è sceso del 19 percento a 154 milioni di dollari; il reddito operativo rettificato è in calo dell'11 percento a 221 milioni di dollari.
Scorrendo il report fra i punti salienti figurano: la svalutazione non in contanti della licenza prepagata relativa ai giochi sociali; la diminuzione del 5 percento dell'Ebitda rettificato a valuta costante a 407 milioni di dollari; maggiori spese in R&S e SG&A, principalmente a causa dei tempi.
Gli interessi passivi netti ammontano a 103 milioni di dollari, in calo dell'1 percento rispetto al trimestre dell'anno precedente, le imposte sul reddito di sono di 45 milioni, le imposte rettificate di 51 milioni, in calo rispetto ai 60 milioni derivanti da un reddito ante imposte inferiore
L'utile netto attribuibile a Igt è stato di 104 milioni, mentre l'utile netto rettificato è di 43 milioni, in calo rispetto ai 64 milioni dell'anno precedente.
Quindi si registra un utile netto per azione diluita di 0,51 dollari; un utile netto rettificato per azione diluita di 0,21 dollari rispetto a 0,31 dell'anno precedente.
L'indebitamento finanziario netto è pari a 7,35 miliardi, in calo del 5 percento rispetto a 7,76 miliardi al 31 dicembre 2018.
 
    I RISULTATI IN ITALIA - Per quanto riguarda l'Italia, le entrate sono di 402 milioni di dollari, relativamente stabili a valuta costante; le entrate del servizio di lotteria sono di 172 milioni, sostanzialmente in linea con l'anno precedente a valuta costante, su scommesse stabili; le entrate del servizio di gioco toccano i 154 milioni rispetto ai 175 milioni dell'anno precedente. Inoltre ci sono altri ricavi da servizi per 76 milioni, in crescita del 14 percento a valuta costante. Per il nostro Paese ovviamente si evidenziano l'aumento delle imposte su Awp e Vlt, maggiori tasse sulle macchine da gioco e pagamento delle scommesse sportive, ma anche la crescita dei servizi commerciali, la riduzione del pagamento delle scommesse sportive nell'anno precedente. I proventi operativi sono di 127 milioni, in calo del 7 percento a valuta costante.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.