Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Entrate tributarie e contributive, Mef: 'Lotto e lotterie giù del 43,9%'

  • Scritto da Redazione

Il Rapporto del Mef sulle entrate tributarie e contributive nei primi 7 mesi del 2020 conferma il calo del gioco, pesano i quasi tre mesi di fermo per Covid-19.

Le entrate di lotto e lotterie ammontano a 4.938 milioni di euro registrando una flessione pari a -3.859 milioni di euro (-43,9 percento) a causa della sospensione dei giochi, a partire dal 21 marzo 2020 e fino al 4 maggio 2020, sull’intero territorio nazionale.

Il dato, già evidenziato qualche giorno fa nel Bollettino sulle entrate tributarie nei primi sette mesi del 2020, pubblicato dal ministero dell'Economia e delle finanze, viene confermato dal Rapporto sulle entrate tributarie e contributive, relativo allo stesso periodo, redatto congiuntamente dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato ai sensi dell’art. 14, comma 5 della legge di contabilità e finanza pubblica (legge 31 dicembre 2009, n. 196).

 

Restando in tema di gioco, si evidenzia che sono in diminuzione le vincite (-1.380 milioni di euro, -35,1 percento), andamento collegato alla flessione del gioco del lotto per effetto della sospensione delle attività durante il periodo di lockdown.
 
LE ENTRATE DI GENNAIO-LUGLIO 2020 – Nel complesso, e entrate tributarie e contributive nei primi sette mesi del 2020 evidenziano nel complesso una diminuzione dell’8,3 percento (-33.425 milioni di euro) rispetto all’analogo periodo dell’anno 2019. Il dato tiene conto della variazione negativa del 7,8 percento (-20.605 milioni di euro) delle entrate tributarie e della diminuzione delle entrate contributive del 9,3 percento (-12.820 milioni di euro).
È importante ribadire che il risultato dei primi sette mesi rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, presenta elementi di disomogeneità dovuti all’inclusione nei versamenti di quest’anno di quelli dei contribuenti Isa e “minimi o forfettari” che, nell’anno 2019, avevano versato a scadenze differite per effetto della proroga dei versamenti. Inoltre, la diminuzione del gettito delle entrate tributarie è stato influenzato dagli effetti dei vari interventi normativi che hanno disposto la sospensione di versamenti tributari e contributivi che saranno recuperate, in parte, entro la fine dell’anno.
 
Share