Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Franco (Mef): 'Economia in crescita, trasformare le produzioni'

  • Scritto da Ca

All'evento di Adm sull'anticontraffazione, il ministro Franco (Mef) rivede al rialzo le stime di crescita economica per l'Italia e dà la sua ricetta per la competitività.

Roma - “La lotta alla contraffazione è cruciale per la tutela dei consumatori, del gettito e della produzione economica. E in questa fase assume un ruolo ancora più cruciale.
L’economia si sta riprendendo con tassi superiori rispetto alle previsioni e ci attestiamo ad un più 4,5 percento. I dati del primo trimestre e altri fattori ci hanno convinti che la crescita sarà ancora migliore”.

A dare la buona notizia è il ministro dell'Economia e delle finanze, Daniele Franco, nel corso della alla cerimonia di inaugurazione della prima Casa dell'anticontraffazione, presso la sede romana dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli,  tenutasi oggi, 16 giugno.


“Noi dobbiamo migliorare ancora di più e recuperare i livelli di produzione e occupazione pre-crisi. Veniamo da una decrescita del 9 percento”, ricorda Franco.
“Non dobbiamo dimenticare che prima della pandemia crescevamo meno di tutti gli altri Paesi dell'Unione europea. La crescita economica dovrà essere ancora più rispettosa dell’ambiente e ciò significherà anche una trasformazione delle produzioni. Servirà maggiore capitale umano ed economico e non sarà un processo facile”.
 
“Tutti i ministri - rammenta ancora il titolare del Mef - sono impegnati nella ripresa e nel cambiamento. E ripresa significa anche tutela delle nostre aziende e questo rende fondamentale la lotta alla contraffazione. È un elemento cruciale per la competitività e l’Agenzia avrà un ruolo chiave in questo.
Il fenomeno è complesso e cambia repentinamente in un’economia globalizzata. Anni fa non erano pensabili queste evoluzioni. Con miliardi di euro e dollari che impattano negativamente anche sull’occupazione. I rischi sono alti per la salute dei cittadini e per questo la lotta dovrà essere strenua”, conclude Franco.
 
Share