Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Privatizzazione Française des Jeux, Amf: 'Negoziazioni dal 21 novembre'

  • Scritto da Redazione

L'Autorità dei mercati finanziari, Amf, dà il suo ok all'offerta pubblica iniziale di Française des Jeux per la privatizzazione del settore del gioco.

L'operatore di gioco francese Française des Jeux ha ottenuto l'approvazione da parte del regolatore del mercato azionario del Paese per procedere con la sua offerta pubblica iniziale, con una mossa che segna il primo passo verso la privatizzazione del settore. 

 

L'Autorité des marchés financiers (Amf) ha firmato il documento di registrazione di Fdj, con l'inizio delle negoziazioni il 21 novembre dopo la pubblicazione della fascia di prezzo per le azioni di Fdj il 6 novembre.

I piani di svendita della maggior parte del 72 percento della partecipazione dello Stato francese in Fdj attraverso una Ipo sono in fase di avvio da ottobre 2018, quando il Parlamento ha approvato la decisione.

 

Si prevede che l'Ipo avrà luogo sul mercato Euronext a Parigi, sebbene l'operazione rimanga ancora soggetta ad altre approvazioni normative da parte dell'Amf, secondo quanto si legge su iGaming business.
 
"Questo progetto di privatizzazione segna l'inizio di un nuovo capitolo nella storia della nostra azienda", dichiara l'amministratore delegato di Fdj Stéphane Pallez. “Con il suo forte modello economico supportato dall'innovazione, il gruppo perseguirà una strategia di crescita equilibrata, combinando performance economica, gioco responsabile e impegni sociali. La nostra ambizione è quella di rafforzare la nostra posizione di principale operatore di lotterie e scommesse sportive in Francia e di diventare un attore internazionale leader nel settore dei giochi e dei servizi".
 
L'Agence des participations de l'Etat, l'agenzia statale che si occupa della privatizzazione dei beni statali, a luglio ha selezionato un consorzio di banche guidato da Bnp Paribas, Citi, Goldman Sachs e Société Générale per fungere da coordinatore della quota istituzionale saldi.
 
All'inizio di questo mese, la Francia ha anche introdotto nuovi regolamenti sul gioco, tra cui la creazione di una nuova autorità nazionale in materia, l'Autorité nationale des jeux (Anj) in sostituzione dell'attuale regolatore, l'Autorité nationale de régulation des jeux en ligne (Arjel), in vista della privatizzazione.
 
Poco dopo questo annuncio, Fdj ha pubblicato i suoi risultati finanziari per i primi nove mesi del 2019, l'operatore ha registrato un aumento delle entrate del 7 percento su base annua dopo aver registrato una partecipazione in tutte le sue unità di business.
 
Le entrate per i nove mesi fino al 30 settembre sono state pari a 1,42 miliardi di euro, in aumento rispetto a 1,33 miliardi di euro nel corrispondente periodo dell'anno scorso.
In una dichiarazione che conferma l'approvazione dell'Ipo, Fdj ha dichiarato che prevede che le entrate dell'intero anno ammonteranno a circa 1,9 miliardi di euro, con un fatturato della lotteria di oltre 1,55 miliardi di euro. Le scommesse sportive sembrano destinate a incassare entrate per 370 milioni di euro, con vendite di aziende vicine che generano circa 50 milioni di euro.
 
Per il 2020, Fdj ha dichiarato di sperare di aumentare il fatturato del 5 percento, con un aumento annuo del 5 percento delle entrate della lotteria e un aumento del 6 percento delle entrate delle scommesse sportive.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.