Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Ippica, Schiavolin: 'San Siro incontra Milano, nel segno di Leonardo'

  • Scritto da Redazione

L'Ad di Snai tech, Fabio Schiavolin, annuncia nuovi progetti per l'ippodromo di San Siro: nel 2019 un grande progetto di valorizzazione del Cavallo di Leonardo.

Chiude con numeri record la 131esima stagione di corse al galoppo all'ippodromo Snai San Siro, che con 210mila presenze segna un record di accessi da quando, nel 2016, Snai tech ha avviato il progetto di rilancio dell’ippodromo. Dei 210mila accessi stagionali, 120mila sono stati registrati nelle giornate di corse, 70mila dai concerti del Milano summer Festival e 20mila durante gli eventi collaterali. “Nel 2016 – spiega Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snai tech, la società che a Milano controlla gli ippodromi Snai San Siro e Snai La Maura – abbiamo avviato un progetto volto a spalancare le porte di un luogo unico, un patrimonio culturale di Milano che volevamo vivesse oltre l’ippica, diventando un centro di aggregazione al servizio dei cittadini. In queste tre stagioni abbiamo registrato oltre 500mila accessi tra ippica, concerti, gite scolastiche e iniziative culturali, un numero che testimonia come l’ippodromo Snai San Siro sia sempre più apprezzato e frequentato dai cittadini di tutte le età”.

 

Archiviata con successo la stagione 2018, Snai tech guarda già al prossimo anno. In particolare, il Gruppo sta sviluppando un grande progetto di valorizzazione del Cavallo di Leonardo, la maestosa statua donata nel 1999 alla città di Milano dalla Fondazione Leonardo da Vinci’s Horse Foundation, che scelse proprio l’ippodromo Snai San Siro come destinazione ideale per l’opera.
 
 
Il “Leonardo Horse Project” prevedrà infatti una serie di iniziative che ruoteranno proprio attorno al Cavallo. Selezionati da Cristina Morozzi, uno dei massimi esperti del design contemporaneo, una squadra di 10 designer e creativi italiani ed internazionali che avranno il compito, e l’onore, di personalizzare 10 riproduzioni in scala del Cavallo di Leonardo: durante il Salone del Mobile le opere d'autore diventeranno un'installazione collettiva all'ippodromo Snai San Siro, mentre dopo la Design Week saranno posizionate in diversi punti della città di Milano legati alla vita del genio toscano. In questo modo il Cavallo di Leonardo “entrerà in città", raggiungendo così una platea più ampia di persone, che avranno poi la possibilità di scoprire di più sulla statua grazie allo sviluppo di un’App di realtà aumentata che permetterà al pubblico di inquadrare le opere d'autore, attivando contenuti interattivi esclusivi su Leonardo e sugli artisti che le hanno realizzate.
 
 
In concomitanza con l'esposizione delle riproduzioni del Cavallo, all'ippodromo sarà inoltre allestita una mostra antologica di Leonardo, in stretta collaborazione con il Museo della Battaglia di Anghiari. Snai tech sta portando avanti questo progetto in collaborazione con il Comune di Milano, che ha inserito l’iniziativa all’interno del palinsesto degli eventi Leonardo500 che si terranno nel capoluogo lombardo per celebrare i 500 anni dalla morte del genio toscano.
 
 
Il 2019 – conclude Schiavolin – sarà per noi l’anno del Cavallo di Leonardo. Se in questi anni abbiamo lavorato per portare i cittadini all’ippodromo, grazie a questo progetto il prossimo anno porteremo l’ippodromo in città attraverso le riproduzioni d’autore del Cavallo, che di questo luogo è divenuto il simbolo. Spero che questa iniziativa possa dare un’idea concreta dell’importanza che diamo a questo monumento e dell’impegno che dedichiamo in termini di energie e investimenti per valorizzarlo al massimo”.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.