skin

Protezione dei giocatori, al via il progetto As.tro-Ats Bergamo-Università Bicocca

24 gennaio 2023 - 16:46

Al via il progetto promosso da As.tro con l’Università Bicocca di Milano e la Ats di Bergamo per la protezione dei giocatori a rischio di dipendenza. Esercenti in prima linea.

Scritto da Redazione
astrologobn680.jpg

L'associazione As.tro è la promotrice di un’importante iniziativa che vede coinvolte l’Università Bicocca di Milano, la Ats di Bergamo e il Smi “Il Piccolo Principe” (una cooperativa sociale impegnata nella prevenzione, assistenza e cura dei soggetti affetti da dipendenze).

Si tratta di un’iniziativa finalizzata al coinvolgimento diretto degli operatori di gioco nella messa in atto di azioni protettive per i giocatori a rischio di dipendenza.

"A tal fine è stato redatto un questionario, a compilazione volontaria e anonima, rivolto ai titolari degli esercizi in cui si svolge l’offerta di gioco, predisposto allo scopo di conoscere le strategie comportamentali dagli stessi utilizzate per l’individuazione e la gestione dei giocatori problematici nonché i bisogni e gli ostacoli che gli operatori incontrano nella messa in pratica di questo proposito", si legge in una nota pubblicata sul sito dell'associazione.

"I dati che emergeranno dalle risposte al questionario, i quali saranno accessibili soltanto ai ricercatori e trattati in forma aggregata, consentiranno di pianificare delle metodologie di prevenzione del fenomeno della dipendenza da gioco che potranno beneficiare, in termini di efficacia, del contributo sinergico degli operatori sanitari, degli enti del terzo settore e degli stessi operatori di gioco, il cui coinvolgimento diretto rappresenta una novità assoluta nell’ambito delle strategie fin qui adottate nel perseguimento del fondamentale obiettivo della tutela della salute dei giocatori", prosegue la nota.
"Una maggiore responsabilizzazione dei titolari e del personale delle sale da gioco, unitamente al contributo che gli stessi, grazie all’esperienza maturata nel contatto quotidiano con i giocatori, possono fornire ai soggetti impegnati direttamente nel trattamento delle dipendenze, rappresenta un passaggio fondamentale per un vero salto di qualità nella lotta al gioco d’azzardo patologico.
Questo nuovo metodo, che ci si auspica possa essere esteso su tutto il territorio nazionale, consentirà finalmente di superare il vecchio approccio ideologico, dimostratosi del tutto inefficace, secondo cui la lotta alla dipendenza da gioco debba necessariamente passare attraverso lo sgretolamento del sistema del gioco pubblico legale.
Il nostro coinvolgimento nella prevenzione dei comportamenti a rischio, con l’assunzione delle conseguenti responsabilità nella promozione di una cultura del 'gioco sostenibile', rappresenta uno dei passaggi fondamentali per poter ambire a diventare, finalmente, parte integrante del Sistema Paese.
È in questa ottica che invitiamo tutti i titolari e il personale delle sale da gioco presenti in Lombardia (anche non iscritti ad As.tro) ad aderire a questa iniziativa mediante il semplice gesto di compilare il questionario a cui si può accedere cliccando sul seguente link: https://psicologiaunimib.qualtrics.com/jfe/form/SV_cMALphvOHMgvPPU".

Altri articoli su

Articoli correlati