Logo

Tar: 'Giochi, rapporto concessorio minato se precedenti penali rilevanti'

Il Tar Campania evidenzia che l'elemento fiduciario in materia di concessioni giochi viene compromesso in caso di violazioni gravi.

Con una sentenza, il Tar Campania ha accolto il ricorso presentato da una società cui la sede di Napoli dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli aveva respinto l'istanza per il rinnovo del patentito per la vendita di generi di monopolio a causa di “precedenti penali in materia di gioco d'azzardo, scommesse e violazioni Tulps che minano il rapporto fiduciario”. Secondo i giudici, “i precedenti penali a carico del ricorrente dunque, ed in particolare quello al quale fa esplicito riferimento l’atto impugnato, per quanto abbiano una 'relazione diretta alle competenze di ufficio' dell’Agenzia che si occupa sia di tabacchi che di giochi, non raggiunge la soglia di rilevanza prevista dalla legge per determinare una compromissione dell’elemento fiduciario che è alla base del rapporto concessorio”.

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.