Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Tar conferma chiusura attività di gioco: 'Impugnata dopo un anno di proroga della delocalizzazione'

  • Scritto da Redazione

Il Tar Emilia Romagna conferma chiusura attività di gioco vicina ad istituto di formazione in violazione della legge regionale sul gioco, impugnata dopo un anno di proroga delle operazioni di delocalizzazione.

"Il provvedimento del Comune di Ravenna di chiusura dei locali sala gioco della ricorrente ubicati in Ravenna sia immune dai vizi di legittimità segnalati nell’atto introduttivo del giudizio, tenuto conto sia della espressa volontà della società di delocalizzare l’attività svolta nei predetti locali trasferendola nel comune di Forlì, sia del fatto che il provvedimento impugnato sia stato adottato in data di gran lunga successiva alla scadenza dei due periodi semestrali di proroga delle operazioni di delocalizzazione richiesti e di fatto fruiti dalla società ricorrente".

Lo sostiene il Tar Emilia Romagna nell'ordinanza con cui respinge l’istanza cautelare presentata da un concessionario di Stato contro la chiusura di un'attività di gioco vicina ad un istituto di formazione, in violazione della mappatura dei luoghi sensibili redatta dal Comune di Ravenna in attuazione della legge regionale sul gioco.

 

Share