Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Castaldo (Microgame): 'Il futuro passa dalla multicanalità'

  • Scritto da Ac
  • Published in Generale

Il direttore generale di Microgame, Marco Castaldo, parla di multicanalità al convegno promosso da GiocoNews.it ad Enada Primavera su online, retail e betting.

 

Rimini - "Azzardo una previsione: ci sarà gioco lecito, ci saranno concessioni, e saranno molto care. Ci troviamo di fronte a uno scenario che va cambiando e la multicanalità è un passaggio importante. C’è chi la vede come possono prendere il giocatore nel punto vendita e fidelizzarlo su altri canali; chi la vede come portare il giocatore dal terrestre all’online e viceversa e chi, invece, come la fruizione di un gioco su diversi canali". E' ottimista il direttore generale di Microgame, Marco Castaldo, nel suo intervento al onvegno di oggi, 17 marzo, promosso da GiocoNews.it all'interno di Enada Primavera, dal titolo: 'Online, retail e betting: l’evoluzione dell’offerta in vista dei nuovi bandi'.

 

"A mio avviso la multicanalità è un po’ tutto questo e il nostro gruppo ha puntato molto sull’integrazione delle piattaforme, traendo vantaggio sulle sinergie tra diversi canali. Attingere anche a un segmento di giocatori nuovo e più difendibile nel tempo (giocatore online reclutato su un punto). Dal punto di vista del retail, c’è la possibilità di fidelizzare il giocatore, invitandolo a rimanere fedele al negozio. È un giocatore che ha una esperienza anche migliore e si diverte di più. Questo approccio prevede anche la costruzione di un brand. Il punto più importante è l’aumento della redditività e la fidelizzazione del cliente", prosegue Castaldo.

 

"Sul mercato c’è una presa di coscienza diffusa e molte aziende si stanno muovendo verso questo
tipo di azione, superando le barriere tra online e terrestre. La vera chiave per avere successo è coniugare sapientemente online e retail. Il mercato su questo tema è ancora ‘fresco’, per cui c’è molto da fare, ma ci sono anche molte opportunità. Il mercato deve andare in questa direzione”, conclude il direttore generale di Microgame.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.