Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Rapporto Coop: 'Durante il lockdown, più gaming e scommesse online'

  • Scritto da Redazione
  • Published in Generale

Nella nuova dimensione domestica delle famiglie c'è più spazio per il gioco: emerge anche dal Rapporto Coop 2020 l'aumento delle scommesse online.

È un'Italia che scopre e sperimenta un modo diverso di vivere gli spazi domestici quella reduce dal lockdown per la pandemia da Coronavirus. È nella dimensione casalinga che nel periodo del blocco delle attività urbane, hanno trovato posto anche le attività ludiche: secondo il Rapporto Coop 2020 sui consumi e gli stili di vita delle famiglie del Belpaese di oggi e domani, in quella parentesi temporale si è affermato il gaming online ed è aumentato il volume delle scommesse via web.

Un trend evidentemente destinato a proseguire. Reduci dall’esperienza del lockdown, emerge dallo studio della Cooperativa della Gdo, gli italiani prevedono infatti di fare della casa il baricentro della loro vita anche oltre il termine della pandemia. Lo spazio domestico è il luogo in cui si sentono maggiormente a loro agio, lontani dai rischi di una eccessiva esposizione pubblica e protetti. Strettamente collegato a questo, uno dei temi più ricorrenti nell'ambito dell'analisi degli effetti che la pandemia ha avuto sulla società: la digitalizzazione.
 
I dati Coop evidenziano come in poche settimane (in alcuni casi in pochi giorni) l’utilizzo della tecnologia abbia fatto un poderoso salto in avanti, un balzo anche di dieci anni. Cresciuti gli utenti internet, l’intensità del flusso dei dati e la dotazione delle famiglie ma non solo per esigenze professionali o acquisti "in sicurezza" bensì anche per la dimensione ludica della vita quotidiana, con l’affermazione del gaming e dell’intrattenimento on demand.
 
Sempre secondo il Rapporto Coop, tali abitudini, almeno stando alle dichiarazioni degli intervistati, sono destinate ad essere mantenute. Ecco allora che queste avranno effetto anche sul gioco. Con i bambini in casa, ad esempio, stante la scelta di ridurre le attività outdoor, nel maggior tempo trascorso in casa, pare ci si dedicherà, tra le altre cose, a giochi di società e collezionismo ma è ovvio che gli stili di vita potrebbero nuovamente subire cambiamenti anche in tempi brevi. Come sarà l'Italia post Covid? questa la domanda che ci si è posti spesso durante la quarantena. Gli italiani sono divisi tra coloro che prospettano una società più egoista e arrabbiata e chi, al contrario, guarda al futuro con maggiore ottimismo,
immaginando una società più altruista e pacifica. Scommettiamo?
Share