Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Decreto legislativo sul gioco, si allungano i tempi

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Potrebbe slittare (nel qual caso, come ipotizzato teoricamente anche dal Mef, sarebbe necessario chiedere una proroga essendo i termini di legge in scadenza il 26 giugno) o essere addirittura accantonato, ipotesi che torna a riprendere piede nonostante sia stata categoricamente smentita dal sottosegretario Baretta, la presentazione in consiglio dei ministri del decreto legislativo sui giochi che darà attuazione all’articolo 14 sul gioco della legge delega al governo in materia fiscale.

 

Anche se il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta, ha ieri affermato a Gioconews.it che il “decreto è praticamente pronto”, pare tuttavia che non ci sia un accordo politico complessivo sul testo che si è messo a punto, come confermano a Gioconews.it fonti istituzionali. E non è stato ancora pubblicato l’ordine del giorno del consiglio dei ministri di oggi, convocato per le ore 18 e nel quale si dovrebbero discutere sei decreti legislativi relativi alla legge delega, come annunciato anche dal premier Matteo Renzi, segno forse che non è ancora ben chiaro se sarà possibile esaminarli tutti, o solo in parte.

In caso di allungamento dei tempi, gli scenari potrebbero cambiare, visto che molti considerano in partenza il sottosegretario Baretta, destinato ad altri prestigiosi incarichi a livello governativo o parlamentare. E l’arrivo del sottosegretario Paola De Micheli, cui era stata affidata la delega al gioco una volta che fosse stato ultimato l’iter del dlgs (ma solo dopo questo passaggio) potrebbe magari portare a rivedere alcuni degli aspetti del testo messo a punto e sul quale sembra difficile trovare una piena condivisione, anche alla luce del fatto che pare non ci sia stata una reale concertazione con gli enti locali.

Share